Guatemala

TEMPO CONSIGLIATO =  16 giorni   
PAESI =  Guatemala   
QUANDO ANDARE =  da dicembre ad aprile (alta stagione) / novembre o maggio (bassa stagione)   
BUDGET =  €   

PERCORSO =  Ciudad de Guatemala – Antigua – Lago Atitlán – Chichicastenango – Semuc Champey – Rìo Dulce – Yaxhá – Tikal – Ciudad de Guatemala 



Il Guatemala è un paese per avventurieri, una destinazione capace di sorprendere e di coinvolgere il visitatore a 360°. Questo itinerario permette di immergersi totalmente nella natura più selvaggia, alternando siti archeologici di fama internazionale, a momenti di puro relax lungo le sponde di un lago o navigando un fiume in mezzo alla giungla. Alterna affascinanti città coloniali straordinariamente conservate, al fervore dei colorati mercati indigeni.


Volo su Ciudad de Guatemala. L’impatto con la capitale stordisce non tanto per il caos, bensì perché ci si trova di fronte ad una realtà inaspettata. Uno spirito moderno e innovatore poco comune alle altre grandi città centroamericane.

Senza perdere troppo tempo ci si sposta ad Antigua, perla coloniale di rara bellezza dalla quale sarà difficile separarsi. Si prosegue poi verso ovest fino al Lago Atitlán. Panajachel rappresenta senza alcun dubbio la base ideale per dedicarsi all’esplorazione dei villaggi indigeni situati attorno al lago.

Se l’artigianato e i coloratissimi mercati sono la vostra passione, allora è giunto un momento che non dimenticherete facilmente. Chichicastenango possiede un fascino del tutto particolare che offre il meglio di sé la domenica quando tutte le vie del centro si trasformano in un gigantesco, affollatissimo mercato all’aperto.

Rotta verso nord-est. Qui inizia la parte più selvaggia e naturalistica di questo viaggio. Semuc Champey, regala scorci straordinari tra cascate turchesi e piscine naturali da sogno immerse nella giungla.

Tappa successiva Rìo Dulce, dove si sale a bordo di piccole lance per discendere il fiume tra una vegetazione lussureggiante, canyon, animali selvaggi e piccoli villaggi fluviali.

Procedendo ancora verso nord ci si spinge fino a El Remate, ottimo punto di partenza per visitare la ben nota Tikal, e soprattutto, Yaxhà, sito archeologico meraviglioso, inspiegabilmente trascurato dalla quasi totalità dei turisti.

Il percorso per tornare a Ciudad de Guatemala è piuttosto lungo. Una decina di ore circa. Da valutare quindi la possibilità o di spezzare il tragitto con una tappa intermedia, oppure di prendere un buon mezzo notturno. Attenzione però che gli standard qualitativi dei mezzi di trasporto guatemaltechi sono ben lontani da quelli dei cugini messicani.


Le tempistiche sugli spostamenti o sul soggiorno nelle diverse città ovviamente non possono che essere indicative, in quanto, a seconda dei gusti, delle esigenze di ciascuno di voi e dei mezzi di trasporto utilizzati possono variare drasticamente.

Per maggiori informazioni inerenti ai paesi qui trattati, consultate la sezione “Destinazioni” di questo blog, o cliccate sui seguenti link: Guatemala

Ulteriori informazioni sono reperibili anche all’interno dei diari di viaggio nella sezione “I viaggi di Mauri”. In particolare, in questo caso, potete consultare i seguenti link: “America Latina 2014 (insieme a Myriam e Christian)”.


Se questo articolo ti è piaciuto o ti è stato utile fammelo sapere con un “mi piace” alla pagina Facebook di Va’ dove ti porta il blog o seguimi su Instagram attraverso il profilo va_dove_ti_porta_il_blog.



Digiprove sealCopyright secured by Digiprove © 2021 Maurizio Daniele

Lascia un commento